Lago di Costanza, 23 marzo 2012: un aereoplano del tipo Tecnam P92 precipita per cause incerte nel Lago di Costanza nei pressi di Bregenz. Entrambi membri dell’equipaggio perdono la vita. Le unità di soccorso situate intorno al lago entrano immediatamente in azione per iniziare le ricerche. Nonostante l’uso di diversi Side Scan Sonar e di un Robot subacqueo dell’istituto di ricerca del lago, la ricerca, eseguita da polizia, vigili del fuoco e guardia costiera, non ha successo.

Nel pomeriggio del 24 marzo, noi di SANDY AIR CORP. veniamo chiamati in causa e giungiamo sul luogo dell’accaduto la stessa sera. Insieme ai vigili del fuoco di Hard inizia una ricerca che durerá per quasi tutta la notte. Il giorno successivo la ricerca riprende nelle primissime ore del mattino. Oltre alle ricerche di SANDY AIR, anche le altre unitá di soccorso continuano nella ricerca del relitto.

Verso le ore 20, il Robot subacqueo, comandato da Wolfgang Falch/SANDY AIR CORP., in una profonditá di 50 metri riscontra il relitto per la prima volta. Nel giro di poche ore vengono recuperati i resti del velivolo e il corpo di una delle vittime. Nella stessa notte Falch riesce a localizzare anche la seconda vittima e riportarla in superficie tramite un Robot subacqueo.

La missione si é cosí conclusa con successo nel giro di 28 ore.